Come avviene la Formazione delle Classi Prime Tempo Pieno- Scuola Primaria "Damilano"

Da parecchi anni la nostra Scuola porge particolare attenzione al momento di formazione delle classi prime, considerando che

- la creazione di classi bilanciate ha indubbi riflessi positivi sulla gestione e sull’organizzazione metodologico - didattica delle stesse per tutto il corso del ciclo della Scuola Primaria

- classi bilanciate permettono un processo formativo articolato e similare nelle diverse sezioni.

Gli insegnanti provvedono a conoscere il meglio possibile i propri futuri alunni sia attraverso un incontro con le insegnanti delle quattro Scuole dell’Infanzia ovadesi, nel corso del quale si analizzano i curricoli dei singoli alunni e si ascoltano le esperienze e le osservazioni dei colleghi che li hanno seguiti, attraverso momenti di studio, analisi, confronto e dialogo.

Nelle settimane che precedono l’inizio della scuola gli insegnanti delle future classi prime

-preparano alcune prove che possono essere ludiche, grafiche, motorie, di osservazione e sono studiate in modo da permettere di individuare i suoi punti di forza e gli eventuali punti di debolezza, il complesso delle abilità di ogni singolo alunno, il suo modo di interagire con il gruppo, con i singoli compagni e con le insegnanti, le sue curiosità, i suoi interessi;

- studiano i tempi e le modalità di attuazione delle diverse prove che possono essere svolte in piccoli gruppi o a tutto il gruppo, che non è ancora stabile, ma suddiviso in maniera provvisoria per tutta la durata della prima settimana di lezioni.

Nei primi giorni di scuola

- ci si dedica all’accoglienza, alla conoscenza reciproca e dei nuovi ambienti

- si compiono le prime attività insieme

- durante lo svolgimento delle prove da parte di un insegnante, che conduce l’attività del gruppo, i colleghi osservano i comportamenti ed i livelli di attenzione dei singoli componenti.

Ci si basa su criteri di equilibrio ed eterogeneità, in modo che:

in ciascuna classe ci siano alunni di diverso tipo, così che l’esperienza dei bambini possa essere varia e formativa;

le classi non siano tra loro  disuguali per numero e per composizione;

gli insegnanti possano lavorare e collaborare al meglio avendo 2 classi tra loro il più possibili equilibrate.

OBIETTIVI

  • Creare un ambiente classe sereno e favorevole per tutti
  • Favorire la comprensione e la cooperazione con gli altri
  • Promuovere il rispetto nonché la valorizzazione di ogni alunno, della sua personalità e delle sue caratteristiche
  • Prevenire l’insuccesso scolastico attraverso una attenta analisi iniziale della situazione di ogni alunno/a allo scopo di inserirlo nella classe per lui/lei migliore

così che tutti i bambini e le bambine possano lavorare bene insieme e creare tra loro e con gli insegnanti rapporti sereni.